martedì 1 maggio 2012

The Avengers


"you were meant to be ruled".

Inutile girarci intorno: non sono mai stata una grande appassionata di fumetti e la mia esperienza in materia è alquanto limitata; ovviamente la cosa non mi ha impedito di seguire la vera e propria serializzazione che la Marvel ha operato sulle sue creature, costruendo anno dopo anno una immane macchina produttiva destinata a culminare nel più ambizioso dei crossover.

Il tentativo di coordinare in modo credibile così tanti supereroi dalle ingombranti personalità, unito alla necessità di bilanciare le performances di un cast stellare abituato a primeggiare nelle rispettive saghe, sembrava un azzardo per qualsiasi regista: sarebbe quindi bastato poco a Joss Whedon, creatore di serie televisive di culto come "Buffy l'ammazzavampiri", "Firefly" e "Dollshouse" ma con pochissima esperienza sul grande schermo, per far degenerare il progetto Avengers in un confuso e caotico pasticcio; per fortuna, le poco rassicuranti premesse sono state totalmente smentite dalla rivelazione di un blockbuster straordinario, spettacolare e piacevole come pochi.

Pur non potendosi prendere il lusso di un lungo lavoro di approfondimento dei personaggi( riservato per ovvie ragioni alle singole pellicole del franchising),Whedon riesce nella difficile impresa di concedere a ciascuno il giusto spazio sulla scena, approfittando di una prima parte non particolarmente ricca di azione che funziona da lunga premessa di rodaggio: fra lo stile di Iron Man e la saggezza di Capitan America, passando per gli esplosivi agenti Vedova Nera e Occhio di Falco e senza dimenticare la possente presenza di Thor e la rabbia di Hulk, questo team di persone eccezionali faticherà un bel po' prima di diventare una vera squadra. Gli eroi si riuniranno e e scontreranno, divisi dalla mancanza di un comune ideale e da troppo marcate differenze che Loki, fratellastro di Thor pronto a sottomettere la terra col suo esercito alieno, saprà sfruttare abilmente; solo mettendosi a servizio di un'unica grande causa riusciranno a trionfare e a diventare veri vendicatori.

The Avengers è il film colorato, roboante e fracassone che ogni bambino, cresciuto con in tasca le figurine dei suoi supereroi preferiti(l'agente Coulson insegna), ha sempre sognato di girare: trasformata nel campo di giochi personale di Joss Whedon, Manhattan viene fatta a pezzi con compiaciuta forza distruttiva, complice un gigantesco mostro alieno da Power Rangers, come un castello di LEGO dove i personaggi sono pupazzetti destinati a volare alto se buoni o a essere sbattuti a più riprese sul pavimento se cattivi(la spassosissima scena dello scontro fra Hulk e Loki è già un cult).

Terribilmente divertente e capace di prendersi in giro anche nei momenti più drammatici, il film affida le battute più taglienti e irresistibili a Tony Stark(interpretato magistralmente da Robert Downey Jr) lasciando la retorica nelle mani del nostalgico Capitan America(un poco incisivo Chris Evans), riflessivo "matusa"strappato al suo tempo e gettato in un'epoca che non gli appartiene.

Tuttavia, nonostante la figura di Iron Man fosse candidata sin dall'inizio a essere la più dominante all'interno del gruppo, è un piacere scoprire che il il vendicatore meglio riuscito e caratterizzato della compagnia sia l'Hulk di Mark Ruffalo: favorito dall'essere l'unico privo di un franchise di riferimento e subentrato ex novo nel personaggio dopo il rifiuto di Edward Norton, l'attore è perfetto nell'alternare la dolcezza del combattuto Bruce Banner all'urlo di rabbia della creatura che sin dall'inizio si rivela la più temuta e pericolosa della pellicola; menzione d'onore anche al Loki di Tom Hiddleston, dio gracilino non particolarmente forte rispetto ad altri papabili cattivi della Casa di Stan Lee, ma nel suo essere mefistofelico e tragico assai più affascinante e convincente del fratello "Shakespeare in estiva" Thor( un Chris Hemsworth palestrato al punto giusto). Ottimi anche Jeremy Renner e Scarlett Johansson nei rispettivi panni di  "Legolas" Occhio di Falco e Vedova Nera, destinati si spera ad avere presto una pellicola tutta loro e una liaison romantica come si deve( fatevi sotto sceneggiatori, il potenziale c'è!).

Attesissimo dagli appassionati ma altrettanto dai neofiti della mitologia fumettistica, The Avengers SPACCA e regala tutto ciò che aveva promesso: 140 leggerissimi minuti di intelligente e brillante intrattenimento, per quello che si candida a diventare il miglior film sui supereroi Marvel mai realizzato.


Ps: 1) non ho visto il film in 3D quindi non mi esprimo in merito: probabilmente avrebbe funzionato bene nella famosa battaglia finale, ma vi assicuro che anche in 2D SPACCA lo stesso.
2)il film è indubbiamente una sfilata di attori figherrimi, ma la sottoscritta ha tifato sempre e solo per LUI. Altro che Capitan America: WE WERE MEANT TO BE RULED.

27 commenti:

  1. piaciuto tantissimo, visto in 3 D e aiutami a dire SPACCA! bellissimo, più di tutti gli altri messi insieme. Loki sbattuto come un tappeto è stato mortale :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella scena è magistrale!!!!!povero il mio Loki...come un pupazzetto nelle mani di un bambino arrabbiato!

      Elimina
  2. Io da degenerato inizierò registrando Thor, quindi vado su Iron man 2, aspettando Cap. America in tv. Non sei la prima a parlarne bene, ma al solito non posso concedermi il cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente non è possibile vedere tutto in sala, ma ci sono dei film che meritano, se non pretendono, di essere valorizzati dal grande schermo.The Avengers è senza dubbio uno di questi, perciò se riesci a recuperare in home video le altre pellicole della serie(almeno Thor che di per sé è un bel film ma soprattutto è importante per collegarti alla trama di questo) sei sempre in tempo per andare al cinema, ne vale la pena!

      Elimina
    2. Magari, ma l'UCI più vicino è a 50 km. Aspettiamo Sky. (Altro film da vedere al cinema è Titanic, ma non per il treddì, solo per goderselo. E non parlo di Padrino che mi viene rabbia solo a pensarci)

      Elimina
    3. assolutamente!Sono già andata a onorare il Titanic come ben sai^^

      Elimina
  3. Bel film e bellissima recesione.
    L'ho visto ieri sera e sono rimasta piacevolmente colpita. Non me lo aspettavo. La qualità dell'immagine in 2D è PAZZESCA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima l'immagine che hai messo dietro il titolo del blog.

      Elimina
    2. grazie mille carissima!sisi merita indubbiamente la visione sul grande schermo, anche in 2D è spettacolare!
      Molto felice che il nuovo header del blog ti piaccia:), la talpa è un un film magnifico e meritava la giusta celebrazione...come Benedict del resto!XD

      Elimina
  4. Come sai, anche io sono d'accordo.
    The Avengers SPACCA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è altro da dire: SMAAAAAASHHHHHH!

      Elimina
  5. Beh dopo tutti questi commenti positivi non resta che vederlo, tanto più se ci sono scene ironiche...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vai tranquillo, il divertimento è assicurato!

      Elimina
  6. Devo vederlo e sono molto curiosa! Mi piacciono i film sui supereroi e questo in particolare ha tutte le premesse per essere un film memorabile!

    Bella recensione!

    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!se ti piacciono i film di supereroi ti divertirai ancora di più!

      Elimina
  7. "Loki, fratellastro di Thor pronto a sottomettere la terra col suo esercito alieno"

    Alessia mi perdoni ma qui c'è un errore. L'espressione corretta era: "Giuseppe Povia, fratellastro di Thor pronto a sottomettere la terra col suo esercito alieno" :D

    E visto che lei è alquanto innamorata del suddetto personaggio, le chiederei se ha notato durante la visione questa incredibile somiglianza.

    Per quanto riguarda le scene stracult di questo colosso di film, citerei anche quella in cui Hulk va meravigliosamente ad affondare un pugno violentissimo nella spalla destra di Thor, subito dopo un'azione di forza che i due avevano compiuto congiuntamente e con successo.

    Mi ha tolto 10 anni di vita, fantastica chicca fra le chicche.

    L'unico appunto che faccio alla pellicola sono quei 10 min forse di troppo nella sequenza sull'aeronave. Quelli poi corredati da un po' di retorica e musi lunghi per la perdita dell'agente governativo trafitto e ucciso da Loki. Ecco lì ho accusato un po' di stanchezza, anche per le tante forse troppe esplosioni che si stavano affastellando sullo schermo senza la piacevole e fondamentale interruzione di una qualche battuta ironica, o siparietto, o iron-menata et similia.

    E' roba da poco, certo, anche perché subito dopo si parte con l'attacco sferrato dall'esercito di Povia e tutto torna ad essere perfettamente equilibrato e miscelato. Però ecco, se vogliamo andare a cercare la perfezione, questo è secondo me l'unico elemento che non me la fa toccare a fine visione.

    Sto parlando comunque di un 8 pieno eh, unito ad una gran voglia di rivedermelo quanto prima al cinema per la seconda volta e rigorosamente ANCORA in 2D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tom Hiddleston non si tocca! anche se effettivamente con questo look capello ingellato da mancato shampoo potrebbe fuorviare, non ci avevo mai pensato ahahaha! XD
      La parte dell'aeromobile volante ha effettivamente un po' di stanca, però sul destino dell'agente Coulson non sono d'accordo: credo che sia molto importante per l'economia del film perché l'agente rappresenta ognuno di noi, tutti quelli che hanno amato i supereroi sin da bambini e non solo e vedono realizzato il sogno impossibile di poterli vedere tutti riuniti per la prima volta!Oltretutto serve a restituire ai vendicatori quel senso di eroismo un po' retorico e retrò che per un'eroe è indispensabile...sempre IMHO :)
      Concordo comunque sull'altissima valutazione, se la merita tutta!Grazie mille per il commento!
      Ps: possiamo darci pure del tu se per te va bene :)

      Elimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Alessia non posso, per contratto io debbo darle del lei, capisce.

    Le figurine dell'agente Coulson, già. Lo vede, lei in quanto donna ha colto una sfumatura cui io, dotato della sensibilità e del tatto di un Hulk, non avevo pensato.

    Comunque mi spiace ma il suo caro Tom è chiaramente destinato al palco dell'Ariston per Sanremo 2013. Credo che presenterà il pezzo "Occhio di falco era gay" (ma adesso sta con lei), cosi sapremo il come ed il perché Renner c'abbia messo una vita a capire che quella santa donna di Scarlett se lo voleva fare.

    RispondiElimina
  10. Carino e divertente, ma per me è ben lungi dall'essere il miglior film Marvel ("Iron Man", "X-Men 2" e "X-Men: l'inizio" mi sono piaciuti decisamente di più). Sarà per lo scarso spessore di Whedon come autore e regista, sarà perché alla fine oltre all'azione e ai battibecchi c'è ben poco, ma francamente mi aspettavo qualcosina di più, anche se devo riconoscere che i personaggi sono ben amalgamati. L'Iron Man di Robert Downey Jr. resta il migliore del lotto, seguito dall'Hulk di Mark Ruffalo.

    RispondiElimina
  11. Un film che non vedo l'ora di vedere, sperando di riuscire a farlo nei cinema.

    Complimenti per la recensione e per il blog in generale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Frank! Vai in sala ve vale la pena :)

      Elimina
  12. Bella recensione....Non sono un grande sostenitore del 3D, ma in questo film un po' si sente e si percepisce. sopratutto nel finale.
    http://cinetruman.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Dario!:)
      neanche io vado matta per il 3D, fortunatamente ormai la moda ha raggiunto un livello di saturazione tale da consentire che finalmente si possa scegliere con una distribuzione adeguata come vedere il film(prima, almeno dalle mie parti, era praticamente impossibile): io ho scelto il 2D e non me ne sono pentita, anche se probabilmente la lunga sequenza finale in 3D avrà funzionato benissimo.

      Elimina
  13. Una figata.Mi sono divertita come una bimbetta.
    Visto in 3D, era la sola ed unica opzione, notevole.
    Dovessi scegliere tra il gruppo di testosteronici, scelgo "Occhio di falco".
    Tom ha inquietanti somiglianze con Capitan Harlock

    RispondiElimina
  14. Ti sei dimenticata di citare "Angel" tra le serie di Joss!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi